Dicembre 13, 2019

PRODUZIONE OLIO EXTRAVERGINE DIMEZZATA - PROTESTE COLTIVATORI

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Migliaia di agricoltori della Coldiretti si sono dati appuntamento oggi al Mipaaft (Ministero delle Politiche Agricole, alimentari, forestali e del turismo) a Roma, in via XX Settembre 20, per denunciare l'assenza di misure in favore dell'olivicoltura nella Legge di Stabilità 2019, dopo un anno di calamità naturali, caldo torrido e gelate, che hanno fortemente penalizzato il settore, in particolare l'olio extravergine di oliva Made in Italy che, per gli effetti del cambiamento climatico, ha avuto una produzione dimezzata, come emerge dallo studio 'Salvaolio' della Coldiretti: 25 milioni di ulivi compromessi in zone particolarmente vocate hanno fatto crollare il raccolto in 200 milioni di chili.

Tanti i cartelli eloquenti esposti dai manifestanti, tra cui "Produzione dimezzata, olivicoltura dimenticata", "Fermiamo la Xylella E' #disastrocolposo" ma anche "Presidente Conte non dimenticare gli ulivi della tua Puglia" per ricordare le origini del premier.

“Chiederemo di inserire oggi stesso il provvedimento sulle gelate degli ulivi in Puglia nel prossimo decreto semplicazioni … e di inserire più fondi al Fondo di solidarietà nazionale” ha detto il ministro delle Politiche agricole, Gian Marco Centinaio, dal palco allestito dalla Coldiretti davanti al Mipaaft.

Ma l’azione del governo è diretta anche a contrastare le frodi alimentari, sempre più frequenti e pericolose per la salute, onde evitare che sulle nostre tavole arrivino prodotti dalla dubbia provenienza 'Stiamo lavorando nella lotta all'abusivismo e alla contraffazione nell'agroalimentare”, ha concluso Centinaio.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter di Noting per rimanere sempre aggiornato!
Please wait