Dicembre 13, 2019

GENITORI DI RENZI AGLI ARRESTI DOMICILIARI

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Bancarotta fraudolenta per emissione di fatture false, questa la gravissima accusa rivolta ai genitori dell'ex premier Matteo Renzi, che sono stati sottoposti oggi, con provvedimento eseguito dalla Guardia di Finanza, alla misura cautelare degli arresti domiciliari, perchè, per il gip di Firenze Angela Fantechi, sussistono concreti e attuali pericoli di reiterazione dei reati tributari e fallimentari per cui si procede.

Doccia fredda per Renzi che si preparava ad una conferenza stampa in Senato sul suo ultimo libro e che invece, alla notizia, ha subito disdetto.

Secondo l'ex premier ci sarebbe un accanimento nei confronti della sua famiglia per colpire in realtà la sua persona, di diverso avviso il Tribunale della sua amata Firenze che ha raccolto prove, a quanto pare schiaccianti, sulla gestione disinvolta dei genitori di Renzi di ben tre società cooperative di cui erano gli amministratori dal 2013 al 2018, ovvero quando il loro figlioletto ricopriva una delle cariche più importanti e autorevoli dello Stato.

I genitori di Renzi operavano, secondo l'accusa, insieme ad un terzo uomo, anche lui posto agli arresti domiciliari.

Nelle operazioni illegali sarebbe coinvolto anche l'autista di Renzi, quello per intenderci che ha guidato il suo camper durante le primarie per la segreteria del Pd.

Strana, se non ambigua, la solidarietà da subito espressa da esponenti del Pd al loro ex leader che lascia molto pensare, e dubitare, sulla idea di giustizia di questa parte politica.

Lo stesso Renzi, invece di ritirarsi in un doveroso silenzio ha commentato "Non ho mai avuto così tanta voglia di combattere per un Paese diverso e per una giustizia giusta", ovvero un paese con due pesi e due misure? per un Pd intoccabile?

Di certo quando ad essere colpiti da provvedimenti giudiziari di qualsiasi natura sono stati i suoi avversari politici: Di Battista, Di Maio e Salvini, Renzi è stato sempre, e senza riserve, dalla parte della magistratura.

Auguriamoci che la giustizia faccia il suo corso, fino in fondo, Renzi o non Renzi.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter di Noting per rimanere sempre aggiornato!
Please wait